E voi sapete comunicare in modo efficace?

Qual è il tuo stile di comunicazione? Assertivo, passivo o aggressivo?

La cosa che facciamo più di ogni altra ogni giorno? Comunicare!

Parliamo con il barista la mattina per ordinare un caffè ☕️, parliamo con chi ci taglia la strada mentre andiamo al lavoro 🚗…parliamo al telefono📞…oppure scriviamo messaggi📲, mail…💻 facciamo un sorriso al benzinaio che ci piace tanto…insomma comunichiamo tutti i giorni, non solo a parole ma anche a gesti.

“La mimica rende più vive le nostre parole e conferisce loro più forza. Essa è più delle parole, che possono essere falsate, rivela i pensieri e le intenzioni altrui.
La libera espressione di un’emozione per mezzo di segni esteriori, la rende più intensa.”
(Charles Darwin)

E poi, ogni contesto ha il suo linguaggio: quando comunichiamo con il nostro capo, con i colleghi di lavoro, tra amici o ai nostri figli o ancora allo sconosciuto che stamattina ci ha rubato da sotto il naso il parcheggio!

Ogni volta che comunichiamo vogliamo mandare un qualche messaggio, abbiamo una sorta di obiettivo, una sorta di scopo.

young girl with backpack, tourist traveler on background panoramPer esempio:

ottenere un aiuto,
far sentire l’altro in colpa per un torto che ci ha fatto,
impartire una lezione,
difenderci da una critica,
fornire delle informazioni…
e via dicendo…

…ma il nostro modo di comunicare è davvero utile al raggiungimento dei nostri scopi?

Vediamolo insieme, rispondi a queste domande:

  • Ti capita di non saper dire di no anche quando vorresti?

  • Ti capita di non riuscire a dire la tua opinione?

  • Ti capita di reagire richiudendoti in te stesso quando qualcuno ti fa un’osservazione, perché ti senti inadeguato?

Questi sono solo alcuni esempi del cosiddetto stile passivo. Permettetemi il termine, non significa che siete delle persone passive, ma che in alcuni contesti, in alcune situazioni, di fronte ad alcune persone, mettete in atto questo stile di comunicazione che non solo vi fa sentire inadeguato ma anche vi fa provare emozioni di colpa e di tristezza anche se non avete fatto nulla di male.

“Lo sai perché hai l’ulcera? Perché hai solo due forme di comunicazione: il silenzio e la rabbia.”
(Tratto dal film “Prima di mezzanotte” 1988)

  • Ti capita di scattare subito appena ti fanno un’osservazione?

  • Ti capita di alzare la voce ogni volta che percepisci un’ingiustizia?

  • Ti capita di offendere la persona che hai di fronte?

Questi invece sono alcuni esempi di situazioni in cui lo stile comunicativo è di tipo aggressivo, caratterizzato da una forte rabbia che viene espressa con agiti verbali ma talvolta anche comportamentali. Alla fine di una comunicazione di questo tipo non ci sentiamo bene, ma la rabbia si mantiene e talvolta ci sentiamo pure in colpa o ci dispiaciamo per aver ferito in qualche modo il nostro interlocutore.

Questi stili comunicativi come dicevo prima sono costituiti non solo da parole ma anche da gesti/azioni e da toni differenti di voce.

SONY DSC

Tutti noi sperimentiamo questi tipi di comunicazione, ci capita di metterli in atto ma anche di incontrare persone che li agiscono, allora cosa possiamo fare?

Senza dubbio il primo passo è capire quale stile ci appartiene nei vari contesti, osservarci e osservare le reazioni degli altri per poi capire quale è il modo migliore per dire una cosa o raggiungere un obiettivo.

Ma esiste un modo efficace di comunicare?

Si chiama stile assertivo: è un metodo di comunicazione che permette alla persona di riuscire a comunicare quello che desidera (emozioni, opinioni…) nel rispetto di sé e dei propri diritti ma anche dell’altro. (Baggio F., 2013)

Allora cosa aspettate…provate ad interrogarvi sul vostro stile di comunicazione:

thinking-272677_960_720

  • Alla fine di una discussione o di un dibattito come vi sentire? Sentite di essere riusciti a trasmettere il vostro pensiero? Riuscite ad accettare una critica o a farne una in modo costruttivo? Riuscite a rifiutare una richiesta? Riuscite ad esprimere le vostre idee?

  • Ricorda l’assertività è un’abilità che si può apprendere e allenare!!!

Iscrivetevi alla nostra newsletter per rimanere informati sui nostri CONSIGLI e sui nostri CORSI!!!

Bibliografia:

Baggio F., 2013 “Assertività e training assertivo. Teoria e pratica per migliorare le capacità relazionali dei pazienti” Ed. Franco Angeli